Torta di castagne gluten free

La castagna è un alimento che per per millenni è stato il pane quotidiano dei contadini… uno dei regali dell’autunno, quando il sottobosco si ricopre di brillanti frutti marroni ne raccolgo qualche manciata, forse qualcuna in più,  per le mie preparazioni culinarie e da qualche anno cucino un’ottima torta di castagne gluten free, apprezzata quindi anche da tutti coloro che hanno allergia al glutine.

Torta di castagne glutee free
                                             Torta di castagne glutee free

Un’ottima torta di castagne

Malgrado il terribile attacco di Cinipide galligeno, la piccola vespa che provoca gravissimi danni, anche quest’anno gli alberi di  Castanea sativa che popolano il mio bosco sono stati generosi e ci hanno regalato magnifiche castagne. Mi è sempre piaciuto utilizzare ciò che la natura ci offre, non amo tantissimo le castagne bollite, mi piacciono le caldarroste e il classico Montebianco è un dolce po’ pesante per i miei gusti. La Torta di castagne mi da grande soddisfazione perché fatta direttamente con i frutti raccolti nel bosco e con l’aggiunta di pochi altri semplici e genuini ingredienti come burro, uova e zucchero.

Amo le ricette semplici della tradizione,

raccolta delle castagne
                                                 raccolta delle castagne

Come preparare la torta di castagne gluten free

Tempo fa avevo ritagliato dalla rivista Grazia una ricetta di una semplicissima torta tipica delle zone della Garfagnana, una tra le zone più famose in Italia per la produzione di castagne. Ogni anno la ripropongo con successo sulla mia tavola, questa è la ricetta che condivido con voi:

                                                    ricetta torta di castagne

 

pelare le castagne
                                                              pelare le castagne

L’idea in più:

Condivido un’astuzia imparata con il tempo; quando raccolgo le castagne per la torta,  le pelo subito, (vanno pelate a crudo perchè il sapore non si alteri, lo so è un po’ noiosa quest’operazione ma ne vale la pena)  così risulta facile e preparo diverse porzioni da 400 gr (qualcosa in più per lo scarto). Inserisco le castagne così preparate  in sacchetti di plastica per alimenti e poi le conservo nel congelatore per essere pronte  per ogni uso, a me piace aggiungerne qualcuna ai sancrau, che mi pare regalino un tocco in più!

 

castagne nel sacchetto per congelatore
                                                          castagne nel sacchetto per congelatore

 

Seguimi anche su Instagram @aboutgarden puoi trovare tante consigli di giardinaggio e
ogni giorno condivido nelle stories idee per decorazioni in stile naturale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

41 Comments

  1. Sai che invece da noi in montagna quest’anno abbiamo raccolto pochissime castagne? 🙁 Siamo riusciti a fare due padellate di caldarroste, ma dubito che riusciremo a fare qualcosa in più…

    1. @Mara
      davvero poveri castagni e poveri boschi… tra Cinipide e siccità se la passano proprio male! I miei castagni forse erano poeggio lo scorso anno, credo che organi preposti stiano intervenendo con rilascio di insetti antagonisti. Speriamo

  2. Adoro le castagne, in tutti i modi. Purtroppo però sono pigrissima e solo all’idea di dover sbucciare le castagne bollite mi viene male… l’ho fatto in passato, quando ero giovane e piena di voglia di fare. Facevo la marmellata e ne pelavamo non so quante. Oggi mi concedo il lusso di comprare “la pasta” che si usa anche per fare i “vermicelles” e con quella proverò a fare anche questa torta che sembra facile e sarà anche buonissima. Grazie!
    Cinzia

  3. Anche nei nostri boschi pochissime castagne, addirittura molte piante stanno morendo e il Comune sta intervenendo per arrestare il femomeno. Adoro le castagne e adoro i marron glacé. La tua ricettina e’ molto invitante. Grazie
    Baci
    Marina

    1. @Marina
      è tristissimo… la natura è forte e si riprenderanno vedrai! Le mie castagne quest’anno anche se erano in minor numero rispetto a 10 anni fa, erano belle, buone e grandi!

  4. Sono d’accordo, bollite non piacciono neanche a me, e non ho mai capito l’entusiasmo per il Monte Bianco. Ma la ricetta di questa torta sembra davvero “sobria” e interessante, la proveremo.
    Belle foto, bellissimi colori
    Un abbraccio
    Vi

  5. Se solo questo bosco fosse più vicino…allora si…potrei anticipare la Cinipide e raccogliere tutte le tue castagne!!!
    Foto formidabili, come sempre!!!

  6. Mi dispiace ma il castagnaccio batte tutti!!! eh eh bollite,arrostite…….in tutte le salse mi piacciono!!! persino dopo l’indigestione da bambina continuo a mangiarle!!!
    baci Lieta

    1. @Lieta
      vero… adoro anch’io il castagnaccio ma la farina è molto cara e pe preparalo non posso partire dalla mia materia prima, magari mi attrezzerò con una piccola macina!

  7. Carissima,
    che torta invitante e che belle immagini che ci proponi sempre.
    Sai che io resto sempre incantata quando apro il tuo post? anche le castagne mi paiono cosi romantiche qui…
    sarà che oggi sono un pò nostalgica .. ^_^

  8. Adoro le castagne…in qualunque modo mi vengano proposte!
    Belle le tue foto,la ricetta e ciò che ci racconti. Ormai sei un punto fisso in questo immaginario del web. Grazie Simonetta
    Un abbraccio Ornella

  9. Non nominare quella bestiaccia della cinipide che mi viene il mal di pancia….disgraziata e disgraziato chi l’ha fatta arrivare importando castagni per rendere i nostri più produttivi! Nel bosco dietro casa son tutti infestati, pochissime castagne anche quest’anno. Arghhhhhhhhhhhhh!
    Mmm..a me piacciono anche bollite e mia mamma fa un monte bianco che…..uh mamma…. da urlo!! Questa ricetta però è sicuramente una ricetta meno impegnativa e più leggera,
    un bacione
    Fra

  10. Chissà se questa volta ci riesco a lasciare un mio commento … Ti confesso che a volte ho abbandonato l’idea e me ne sono andata a malincuore … Sappi che ti seguo sempre con affetto, qualsiasi sia l’argomento dei tuoi posts, sempre deliziosamente garbati e di gusto stilistico, oltre che molto interessanti ! <3
    E devo ammettere che questa tua ricetta, semplice ma che promette una gustosissima riuscita, mi tenta davvero …
    NON VEDO L'ORA DI PROVARLA !!
    Un abbraccio <3

      1. Sì, finalmente ci sono riuscita !!!!
        Spesso è un bene essere ostinate e non darsi mai per vinte !
        Grazie a te cara
        Un bacione :*

    1. @Cecilia
      amo tantissimo il castagnaccio, ma per farlo ho bisogno della farina di castagne che invece non posso produrre ed è molto cara, diciamo che questa torta è piuttosto low-cost.

  11. Tu mi leggi nel pensiero …stavo cercando una ricetta per fare una torta con farina di castagne …e questa mi piace molto ..semplice con pochi ingredienti come piace a me e soprattutto gluten free …Grazie mille

  12. Mi aggiungo alla schiera “amo-le-castagne-in-tutti-i-modi”! Torta da provare!!!!! E bellissime foto autunnali…

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: