DIY: etichette in giardino

Tempo di semine,
tempo di trapianti e di messa a dimora di bulbi e rizomi.
Un pomeriggio al lavoro in giardino e tanti vasi pronti in attesa di vedere apparire i primi segni di vita.
Memore di esperienze precedenti, quando non è stato poi così facile tenere traccia delle varie piante e spronata dalla parole recentemente lette in un libretto francese “Une plante sans nom est une plante perdue”, ho preparato alcune etichette cercando in casa il materiale necessario per realizzarle.

Una buona etichetta deve essere resistente all’esposizione prolungata agli agenti atmosferici, ai prodotti chimici, al calore e alla sporcizia.
Un foglio di allumino di medio spessore sul quale poter scrivere senza troppa fatica il nome della pianta e un bastoncino di legno sono tutto l’occorrente!

  • Per preparare le etichette utilizzare un contenitore per alimenti in alluminio usa e getta.  Preaticare dei tagli negli angoli del bordo per aprirlo e lisciare la superficie (ad es. con il manico di un coltello).
  • Con un cutter tagliare delle strisce di uguale misura alte circa 1 centimetro e mezzo e lunghe 10 cm.
  • A sostegno delle etichette in alluminio usare gli stecchini in legno degli spiedini tagliati a metà.
  • Sulla sommità di ogni stecchino praticare una piccola incisione lunga quanto l’altezza dell’etichetta in alluminio.
  • Basterà incidere sull’etichetta preparata il nome della pianta con una penna a sfera, o altro oggetto appuntito avendo l’accortezza  di porre un foglio di cartoncino sotto la lastra di alluminio.
  • In ultimo occorre infilare nell’incisione dello stecchino il bordo esterno dell’etichetta arrotolandola per alcuni giri su di esso.


Le mie bustine di sementi sono contenute in una pratica e bella scatola che avevo ammirato a Londra e che ora ho potuto comodamente acquistare assieme ad un coordinato barattolo porta spago in un negozio on-line.  Vi invito ad andarlo a visitare troverete su Deco Chic un’accurata selezione di accessori per la casa e per il giardino ispirati allo stile Shabby chic.

33 Comments

  1. come trasformare una povera teglia di alluminio in fantastiche etichette! E cos’altro si potrà fare con la stessa tecnica… quando passo da qui mi si apre un mondo!!! Grazie per le idee e la generosità
    ps. domenica niente uccellini con i bambini… avevo preparato tutto, sono partita puntuale, ho montato il tavolo, l’ho apparecchiato e… di bambini nemmeno l’ombra! Però, però avrò altre occasioni per usare il tuo modello… sempre senza lucro s’intende!

  2. Geniale,cara Simonetta! Sei la mia fonte di ispirazione!!
    Buona crescita a tutte le tue piante e tanti auguri di buona Pasqua a te e a tutti i tuoi cari. Ornella

  3. Un idea geniale!
    Semplice ma efficace, adottata per le mie semine di pomodori di varietà diverse!!!
    Grazie, a presto

  4. Geniale! Semplice e pratico!
    Già colto l’idea cara, proprio grazie, quest’anno devo seminare il mondo, e questa proprio mi è utilissima!
    Buona settimana
    Silvia

  5. Grazie Simonetta per questa bellissima idea!
    Per l’indicazione dl sito non ti ringrazio……..quante tentazioni, avevo deciso di risparmiare.

  6. Eccola la mia fata che legge nel pensiero……
    nel mio giardino è successo un guaio!
    E’ sparita una peonia!
    Chi non conosceva il suo comportamento invernale…con un bel colpo di badile l’ha caricata sulla cariola…pensando di farmi una sorpresa nel vedere una rosa in un angolo libero!!! grrrrrrr

  7. Anche a chi non ha il pollice verde come me gli vien voglia di darsi al giardinaggio …. solo vedere le tue foto e leggere i tuoi consigli vien una voglia matta di darsi da fare a zappettare qua e là!
    Claudia

    1. @Claudia
      ecco, queste parole mi rendono felice! se solo riuscissi a istillare un piccolo seme in ognuno di voi sarei felice, stai attenta però…il giardinaggio se ti prende, è una gran brutta malattia!;-)

  8. Bellissima idea! Io ho perso dei tulipani fuxia: non ricordo dove li ho piantati e, a differenza degli altri precedentemente interrati, fioriti e sfioriti, non li ho ancora visti.
    Magari fioriranno l’anno prossimo? 🙁

  9. Grazie Simonetta, mi piacerebbe tanto rendere vivace il mio balcone con i tuoi suggerimenti. Se ci riesco ti mando una foto.
    ciao ciao Linda

  10. Sono bellissime queste etichette.. mi piacciono davvero molto 🙂
    e complimenti per il blog, ti seguo subito su facebook! baci

  11. no vabbeh simonetta ma questa é un’idea geniale!!!!!!! non mi sarebbe mai veunuto in mente e l’effetto é carinissimo! mi servirebbe proprio per i bulbi, ne ho piantati un sacco qua e la e chi si ricorda cos’erano 🙂 vabbeh che cosí l’effetto sorpresa ma inzomma 🙂
    grazie per l’idea, stupenda.
    Un bacione
    fede
    ps grazie COME SEMPRE anche per i consigli preziosi sul mio blog

  12. Ciao Simonetta,
    ammiro la tua passione per fiori e piante,
    ti ringrazio degli utili consigli e idee che ci regali!
    e fai venire la voglia di provare a coltivare e seminare,
    ma ahimè…
    sarò brava a ricamare, ma con i fiori sono un po pasticciona,
    non riesco mai a farmi un bel giardino!!
    Buona e Santa Pasqua
    Claudia

  13. Cara Simonetta, riesci sempre a stupirmi tu! Idea riciclosa, semplice, e di grande effetto!
    Ti auguro di trascorrere una Pasqua serena e gioiosa!
    Donata

  14. hanno già detto tutto prima di me…posso solo essere d’accordo!!! grazie per questa bella idea…domani la metto subito in pratica….buona domenica

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: