fragrance in the garden… Shabby Chic on Friday

Fioriture dalle tinte pastello,
vecchi arredi di recupero, piante ‘rubate’ ai giardini delle nostre nonne. Armonioso insieme di elementi che concorrono a definire uno spazio verde dal sapore Shabby ai quali è obbligo aggiungere una forte componente sensoriale data dal profumo per ricreare una più coerente e romantica combinazione.
Gli odori hanno facoltà di evocare ricordi e in un istante risvegliare impulsi emotivi assopiti nella memoria.
Privilegiamo dunque un giardino di odori e profumi, che hanno fatto parte del nostro passato o che ci accompagneranno nel futuro e che siano capaci di sollecitare tutti gli altri sensi.
Come nella recherche di Proust un odore e un sapore possono ridestare intime sensazioni e innescare un astratto viaggio a ritroso nel tempo.
I profumi che possono sprigionarsi in un giardino richiamano  sensazioni  spesso legate a dolci ricordi.

Grande profusione allora di Rose, Syringa vulgaris (Lillà), Wisteria sinensis (Glicine), Jasminum officinale (Gelsomino) e Viole tra le più conosciute.
Piante per le quali la nostra esperienza olfattiva alla sola visione dell’immagine fotografica, prontamente associa il profumo.
Vi invito a visitare i blog delle compagne che con me partecipano a:

 Shabby Chic on Friday 

Casa Shabby Chic
  La Gatta sul tetto
Think Shabby
Victorian age

So beautiful things
Clicca sulle foto per vedere gli altri post sull’argomento: 
” Shabby Chic on Friday”

 Se vuoi partecipare scrivi a questo indirizzo:
 
wonen-con-amore@live.nl


vorrei inoltre segnalare….

Il 31 Marzo alle 20,30 torna L’Ora della Terra, il più grande evento globale del WWF

Il mondo si spegne per un’ora: città, monumenti, singole abitazioni.
Un gesto simbolico contro i cambiamenti climatici ma anche l’impegno, concreto, di ognuno sulla strada della sostenibilità.
Anche  l’Amministrazione del Comune di Celle Ligure nel quale abito aderisce all’iniziativa, partecipa spegnendo le luci del monumento ai caduti in Via B. Arecco e invita la cittadinanza ad aderire.
Informazioni sul sito www.wwf.it

 io aderisco e tu?

28 Comments

  1. Che dire….rose inglesiimmancabili nel mio giardino dei desideri,lilla’ per il suo profumo e per fare coroncine con i suoi fiori,glicine per mangiarsi il pistillo,violette per confettarle e decorarci le tortine,gelsomino per il suo profumo cosi inebriante che quasi ti stordisce…
    Come mi piace leggere i tuoi post…
    Un abbraccio
    Marcella

  2. Bellissimo post Simo!
    La prima foto la adoro letteralmente.
    p.s. In seguito al tuo post della scorsa settimana ho acquistato una Hydrangea petiolaris (lo volevo fare da tempo ma non la trovavo) così l’ho comprata da Meilland, on line. Fantastica! Questo weekend la interrerò e già non vedo l’ora di vederla crescere. Consigli?
    Fra

  3. bellissime foto Simonetta, sopratutto la prima é la mia preferita! Un bacione e buon weekend Barbara

  4. Un altro bellissimo post! L’olfatto è davvero il senso più persistente nella memoria. Se devo associare un ricordo piacevole di bimba, allora vince la rosa.
    Buon fine settimana!

  5. cara Simonetta che posso aggiungere…c’e’ tutto in questi fiori dai colori alle forme e mi duole pensare che ancora non esista un blog che faccia sentire i profumi…mia madre impazzirebbe in questo giardino son tutti i suoi fiori preferiti le mostrero’ il tuo post per farla felice
    Susanna

  6. Tutti questi fiori sono fantastici per il loro profumo! Li Adoro!!
    Le tue foto rendono onore alla loro bellezza Grazie Simonetta!!
    Un abbraccio Ornella

  7. Non vedo l’ora che il giardino raggiunga il suo massimo splendore, rigoglioso e ancora indenne dalla calura estiva. Il giardino primaverile è tutta una promessa!
    Un abbraccio,
    Barbara

  8. Verissimo! In assoluto i profumi sono il nostro ricordo più ancestrale e incancellabile, nostro malgrado… Amo quelle rose antiche!
    Buon fine settimana cara Simonetta
    Silvia

  9. grazie per avermi ricordato quanto sono fortunata a poter coltivare i miei fiori preferiti ,, che guarda caso sono tt quelli che hai fatto vedere ciao bacioni Andri

  10. Incantata.
    Nei miei ricordi di bimba questi fiori ci sono tutti, crescevano nel giardino che con grande amore curava mio nonno, per fortuna le viole crescono anche nel mio orto,
    ciao Marina

  11. One of my favorite topics is about the proust phenomenon. It’s amazing how scents do invoke our memories. Your spectacular photos also invoke visual memories, for me it will always be the lilacs. My parents home were surrounded by these beautifully scented trees.
    I love this post Simonetta ~ ~ <3
    Happy April,
    Hugs Rosemary…xx

  12. i miei commenti stanno diventando un copia e incolla di complimenti!Questa volta aggiungo oltre al bravissima ecc.. che sono così belle le immagini che è il primo blog profumato che visito!Disarmante la tua sensibilità ed eleganza presente in ogni singola parola e immagine.Un bacio!

  13. Quanti ricordi…
    tu sai che quanto sia importante per me il ricordo olfattivo e quello musicale…
    soprattutto nel lavoro appena concluso!
    ps Ho voglia di vederti!
    Gianly

  14. buon lunedì simonetta! hai ragione i profumi sanno risvegliare… infatti in giardino ha diversi gelsomini ma mi incuriosivano il lillà e le viole… ho una parete sempre in ombra da coprire, lì il gelsomino è sofferente perchè ha bisogno di sole, lì dimora un’ortensia rampicante… che dici posso mettere lillà e viole? o mi consigli altre piante da ombra…? le trovo facilmente nei vivai?
    un baciotto cecilia

    1. @Cecilia
      assolutamente no x Lillà e Gelsomino, stenterebbero e li destineresti senza via di scampo a brutta fine ! Bellissima è Hydrangea ‘petiolaris’ della quale ho parlato nel post precedente. Resistente alle basse temperature, sopporta bene anche l’ombra totale e fiorisce in abbondanza…
      la puoi ordinare anche da casa:
      http://www.pbortensie.com/hydrangea_rampicante_petiolaris.htm
      se posso essere utlle x altri consigli… io sono qui!
      Qualche viola qua e la potrebbe andare bene, ma un pochino di sole proprio no? A loro basterebbe anche poche ore al giorno, di alcune varietà ne ho parlato in questo post:
      https://www.aboutgarden.it/2011/04/29/le-ultime-violette-di-stagione/

  15. Deliziosa Simonetta, grazie per questi profumi e per questi colori. Ho apprezzato molto la citazione. Posso dirlo? Non vedo l’ora di conoscerti, di portarti in esplorazione del mio giardino, di farmi dare qualche buon consiglio, di condividere con te i miei progetti.
    Un abbraccio
    Viviana

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: