Come far aprire le pigne 

C’è un  piccolo segreto per far aprire le pigne che si raccolgono  in autunno e solitamente presentano le brattee ben serrate,  potrà essere utile per gli amici ritardatari che hanno dimenticato di raccoglierle a fine estate,

Tra fine agosto e i primi di settembre, è infatti il periodo più indicato per la raccolta delle pigne, quando ormai mature cadono dalle conifere aiutate dal vento. Fare scorta di pigne è utile per molteplici utilizzi, dall’accensione del fuoco nella stufa o nel caminetto alle decorazioni e per chi pratica giardinaggio, sono utilissime da usare come fondo drenante nei vasi al posto dell’argilla o della ghiaia, molto più leggere sono indicate per i vasi in terrazzo che non devono appesantire le solette.

Per le decorazioni abbiate l’accortezza di raccogliere le pigne più fresche, che sono sode al tatto e il legno al loro interno è chiaro al contrario delle pigne vecchie che risultano invece grigiastre e le brattee sono poco salde al corpo centrale.

Ecco come far aprire le pigne!

Con la pioggia e l’umidità autunnale nel bosco o nelle pinete, le pigne cadute a terra presentano le brattee chiuse, basterà metterle  in una teglia nel forno a bassa temperatura per circa 10 minuti e fate attenzione a non bruciarle!!!

Nel caso fossero cosparse eccessivamente di resina, aggiungete un foglio di carta da forno o di alluminio per proteggere la teglia.

teglia con pigne
teglia con pigne

Si apriranno perfettamente sprigionando al contempo un ottimo profumo di resina che si espanderà in tutta la casa!

ghirlanda di pigne su tavola
ghirlanda di pigne

Se volete realizzare un ghirlanda di pigne, vi invito a leggere le istruzioni sull’inserto decorazione di Casa Facile, tutto da scoprire in edicola!

Rispondi