watering zinc… Shabby Chic on Friday

Lo Zinco è un minerale molto comune in natura,
è oligoelemento essenziale per l’uomo e l’ossido di zinco ha proprietà antisettiche e fungicida.
Per duttilità e robustezza, per secoli è stato ampiamente utilizzato nella produzione di elementi architettonici da esterno (tetti, grondaie, finestre…) e per oggetti di uso quotidiano. Lo Zinco ha conosciuto il suo periodo di maggior splendore nel XIX secolo, prima di essere sostituito (come è accaduto per molti altri materiali: terracotta, porcellana, bachelite, legno, ecc …) negli anni ’50 dalla plastica.

da sinistra: annaffiatoio alla Lyonnaise (Francia)
e due annaffiatoi italiani

Il passare del tempo lascia sugli oggetti in zinco una patina che dona un fascino particolare, il materiale sottoposto ad usura e agli agenti atmosferici, assume colorazioni e sfumature che variano dal blu, verde, grigio al bianco.

Dopo anni di onorato servizio, terminata la propria funzione d’uso, gli oggetti in zinco possono trovare nuova veste come elementi puramente decorativi.

Gli annaffiatoi sono tra gli utensili più ricercati, si inseriscono perfettamente in un giardino dai toni Shabby Chic. Per trovarli, basta frenquentare i mercatini di antiquariato, o le manifestazioni dedicate al giardino.


Per protezione, a volte gli annaffiatoi di zinco venivano dipinti

L’annaffiatoio spesso era dotato di due differenti diffusori (docce – rosette): con fori di grandi dimensioni per la normale irrigazione (diametro 1,4 mm) e a fori di piccole dimensioni (diametro 0,8 a 1 mm) adatto per l’irrigazione fine delle giovani  o delicate piantine. Gli irrigatori da interno più piccoli, raramente sono forniti di diffusori.

Vi invito a visitare gli altri blog che con me partecipano a:

 Shabby Chic on Friday 

  La Gatta sul tetto
Think Shabby
Victorian age
So beautiful things

Giato Saló
Clicca sulle foto per vedere gli altri post sull’argomento: 
” Shabby Chic on Friday”

 Se vuoi partecipare scrivi a questo indirizzo:
 
wonen-con-amore@live.nl

25 Comments

  1. Bellissimi questi contenitori!!! io ho qualche pezzo che però in tempi passati ho verniciato…mannaggia!!! comunque mantengono il loro “antico! comunque!!! baci lieta

  2. très belle mise en scène pour ces arrosoirs de toute beauté, ils sont superbes (mais pour le moment nous n’en n’avons vraiment pas besoin,!) on ne peut que les admirer très bon week end

  3. Io li adoro! Sono così affascinanti.
    Ciao Simooooo!
    Fra
    p.s. Se puoi…una consulenza: non riesco proprio a farmi venire in mente il nome di quel cespuglio (che diventa anche molto alto) ricadente che fa tutti quei bellissimi fiorellini bianchi (un po’ ad ombrello)….lo so, informazioni poco precise….

  4. lo adoro e se avessi piu’ spazio nel mio giardino metterei molti di quei vecchi contenitori ..piu’ si usurano e pu’ mi regalano gioia..buon week-end e grazie delle note informative
    susy

  5. E pensare che mio nonno ne aveva uno tanto bello che ancora ricordo, ma tanti anni fa mio padre lò buttò insieme a tante cose vecchie………. che peccato che si usi sempre tardi il senno di poi
    Baci
    Emi

  6. ciao Simo, vuoi mettere il fascino di questo materiale, rispetto alla plastica? Io trovo che questi annaffiatoi siano di una bellezza unica, perfetti in un giardino shabby!
    buon fine settimana!

  7. Stupende queste foto, io adoro lo zinco ed alcune cose sono cosí ricercate che diventano molto care, per fortuna non lo sono gli innaffiatori ed i secchi in zinco, che sono una meraviglia nei giardini! Grazie per il bel post!
    Baci Barbara

  8. Il colore dello zinco è poesia… ricorda il cielo di Parigi…
    e di annaffiatoi di zinco non mi stancherei mai!
    buon fine settimana!
    donata

  9. Mi piacciono molto, in giardino non possono mancare, non sapevo che avessero proprietà fungicida, molto interessante ne posizionerò alcuni tra le rose che si ammalano spesso di ticchiolatura. Io qualche giorno fa mi sono lasciata tentare da uno color verde acqua di Burgon e Ball, non e’ di zinco ma e’ bellissimo.
    Baci
    Marina

  10. Fantastica Simonetta, che con questo post mi rende felice : io adoro lo zinco. Posseggo due annaffiatoi, due piccoli secchi e due più grandi bacinelle che vengono tutti utilizzati per contenere piante e fiori, o semplicemente per starsene lì in bella mostra.
    Un abbraccio
    Viviana

  11. Gli annaffiatoi di zinco sono bellissimi, io purtroppo non ne ho nessuno, mi devo accontentare di quelli orridi in plastica, anche il ricamo qualche volta li celebra, la ricamatrice giapponese Kazuko Aoki li riporta spesso nei suoi disegni floreali! Bacioni, buon fine settimana!Carolina

  12. L’unico che ho.. l’ho portato via dalla mia mamma come la bacinella! Bellissime immagini mia cara! Buona giornata e buon lavoro oggi!!

  13. Bellissime immagini… sono fotografie del tuo giardino?
    Se è così, è un incanto per gli occhi e per l’anima…

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: