Galanthus – fiore d’inverno

Puntuali a gennaio
ogni anno sporadici gruppetti di endemici Galanthus nivalis fanno capolino nel mio bosco-giardino.

Allegri, così sono definiti da Ippolito Pizzetti e così scrive su LE GARZANTINE –‘Fiori e Giardino’
“I Galanthus, dal greco ‘gala’ (latte) e ‘anthos’ (fiore) fiori color del latte, o meglio i Bucaneve, come tutti li chiamiamo, sono fiorellini modesti ma allegri: allegri perché annunciano la fine dell’inverno e allegri per quei loro campanelli con 2 petali lunghi che sembrano ali di insetto.

Spesso nascono quando la terra è ancora ricoperta dalla neve, “In Italiano chiamasi fora neve o bucaneve. Questa cipolla non domanda che una terra mediocre, leggiera, non concimata”  è scritto in  ‘Fiori in inverno’ Manualetto N° 11 del 1898 della Sonzogno.

La purezza del loro fiore ha attratto il mio obiettivo per uno scatto fotografico, é un fiore che amo per la sua semplicità, la sua immagine è anche riprodotta in una cartolina che come segnalibro accompagna le mie letture. Il fiore ritratto riporta la firma C.Klein, appartiene a Catherine Klein (maggiori info qui), pittrice nata in Prussia nel 1861, acquerellista specializzata in fiori  molto attiva e prolifica in opere per l’editoria, la stampa e la pubblicità.

Spesso acquisto nei mercatini dell’antiquariato antiche cartoline che hanno i fiori come soggetto, mi piace ammirarle appoggiate ad una mensola o nasconderle tra i libri di giardinaggio… ricompaiono poi a sorpresa durante le consultazioni.

printable

I fiori sono raffigurati seguendo perlopiù i dettami artistici di gusto vittoriano e celano reconditi significati legati ai sentimenti.

Dal recente best seller ‘ Il linguaggio segreto dei fiori’ di Vanessa Diffenbaugh
Bucaneve. Galanthus. – Consolazione e speranza.

Brevi note colturali:

Galanthus nivalis 
Pianta della famiglia delle Amarillidacee di origini Euro Caucasiche, vegeta in zone umide, nei boschi e nei prati.

E’ una pianta erbacea perenne, munita di un bulbo di forma ovoidale. Il fusto è eretto, glabro con delle leggere striature. Le foglie nascono tutte dal bulbo, sono lineari e di consistenza carnosa. I fiori solitari campanulati, sono penduli e di colore bianco. Frutti ovoidali, contenenti semi di colore nero.
Fiorisce da gennaio-febbraio.
La pianta è tossica. In particolare il suo bulbo.

I bulbi di piccole dimensioni vanno posti a dimora ravvicinati e non troppo profondi nel terreno; prediligono posizioni luminose, ma non in pieno sole. Sono piante da sottobosco e generalmente è preferibile posizionare i bulbi ai piedi di alberi a foglie caduche. I bucaneve tendono a produrre con facilità dei bulbilli che nel corso degli anni generano ampie colonie di piante.

Propagazione anche per seme, o per divisione di bulbilli.

25 Comments

  1. Cara Simonetta, i tuoi post mi piacciono sempre tantissimo, ma sai che io non ho mai visto un bucaneve? In compenso ti posso dire che Catherine Klein la conosco anch’io, perchè nel libro “Herbier au point croix” di Helene Le Berre l’autrice propone dei ricami (straordinari) creati a partire da tavole di Catherine Klein e Bertha Maguire ritrovate nella Biblioteca Forney di Parigi. Bacioni, e buona settimana! Carolina

  2. da piccola ne trovavo a mazzetti nel bosco vicino a casa..il tuo spazio diventa sempre piu’ magico e la cartolina è già nella mia stampante!
    un bacio superSimo!
    monica

  3. Elle est superbe cette carte ancienne

    Nous n’avons pas la neige encore mais les perce-neige poussent dans le jardin

    Je t’embrasse Simonetta et te souhaite une belle journée

  4. Ti conosco da poco, che belle le tue pagine. Credo che il primo incontro sia stato per il pomander perchè li facevo in passato e poi ho smesso perchè mi marcivano. Confesso che non ho ancora riprovato ma lo farò e di qui passerò ogni giorno.
    Un abbraccio,
    Daniela

    1. @Daniela
      grazie, ti aspetto allora per condividere con te e le tante nuove amiche le mie scoperte sul meraviglioso mondo del giardino, delle piante e della natura!

  5. Le tue parole, le tue immagini, i tuoi disegni…che delicatezza!
    Sapersi soffermare sui dettagli, sull’eleganza di un piccolo fiore nato a parecchie distanza dai nostri occhi…che magia!
    🙂
    Gianly

  6. I miei bucaneve fanno appena capolino dai vasi dove in autunno ho messo i bulbettini,non vedo l’ora di vederli in fiore….
    Sai,non mi è mai capitato di vederli in natura,è un esperienza che mi manca,sono dei fiori stupendi….

  7. Per essere buca…neve, che delicatezza!
    Stamattina riflettevo proprio sulla forza di sopravvivere all’inverno che hanno piantine dall’aspetto così delicato che non ci si aspetterebbe mai tanta resistenza.
    Osservo sempre con stupore le mie campanule che sembrano così leggere, ma che sopravvivono al caldo e al freddo come se fossero completamente immuni ai problemi dovuti alle variazioni di temperatura.

    A presto.
    Alfonsina

  8. beautifully written and photgraphed as always Simonetta.
    You captured the purity and simplicity of the snow drop! It will be ages before any appear around my home, winter certainly can’t make up it’s mind these days.
    Have a wonderful week,
    Hugs Rosemary…xoxo

  9. I bucaneve così delicati e tenaci, non sono mai riuscita a vederli da vicino e così quest’autunno ho interrato i bulbi nel vaso. Ora stanno spuntando…
    Buona serata, a presto
    Guglielmina

    1. @Guglielmina
      In tante mi avete scritto che non avete mai visto i Bucaneve…
      un vero peccato davvero, sono talmente belli!!! Hai fatto benissimo a non privartene interrando i bulbi. Bellissimi fioriranno presto nel tuo giardino!

  10. Cara Simonetta
    nel giardino di mio suocero ne spuntavano tanti…..ma poi in seguito ad alcuni lavori si sono persi.
    Lui diceva che erano spontanei ed io tutti gli anni guardo sperando che facciano capolino.
    Grazie per tutto quello che imparo dal tuo blog.
    ciao ciao Linda

  11. Adoro i tuoi post così pieni di poesia, e “cibo” per la mente.
    Non mi stancherò mai di apprendere da te, quindi GRAZIE..
    Un abbraccio
    Nadia

  12. proprio l’altro giorno durante una lunga passeggiata al parco vicino casa, ho visto i primi bucaneve! Mi regalano sempre una grande emozione, proprio perché, ti annunciano che l’inverno sta per finire…
    vorrei piantarne qualcuno anche io nelle aiuole.. ormai l’anno prossimo.
    Un abbraccio cara simonetta!
    fede

  13. Tes perce-neige sont magnifiques ! Quel talent ! Merci de nous montrer tes si belles aquarelles (les fleurs que nous offre le Bon Dieu sont très belles aussi !). Je ne sais pas pourquoi je ne reçois pas de mail pour tes nouveaux articles: je croyais que je m’étais abonnée; je vais recommencer. Bye !
    Laure de A TOUS LES ETAGES (le plus beau blog français de déco !)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: